Il tuo browser non supporta JavaScript!

FUORI SERVIZIO

Attenzione, controllare i dati.

Medicina

La storia del nursing in Italia e nel contesto internazionale

editore: Franco Angeli

pagine: 608

La storia del nursing in Italia è la storia di un cospicuo ritardo nei confronti di alcuni paesi che, nel contesto internazionale, sono stati teatro della professionalizzazione e dello sviluppo in senso scientifico dell'infermieristica. Tuttavia, come si osserverà leggendo queste pagine, il ritardo italiano non deve neppure essere ingigantito, esagerato o tanto meno considerato incolmabile. In ciò, consiste lo scopo di questo volume: senza cedere alle opposte tentazioni dell'esterofilia e del nazionalismo, si è voluto ritornare ai nudi fatti per sviluppare un'interpretazione solidamente collegata ad essi, non basata su tesi aprioristiche, ricostruendo l'evoluzione dell'infermieristica italiana degli ultimi due secoli in una prospettiva comparata rispetto alla sua parallela evoluzione in altri Stati dell'Occidente.
49,00

Salute e mutualità nel welfare lombardo

di Michele Marzulli

editore: Franco Angeli

pagine: 160

Le politiche sociali e sanitarie stanno affrontando la sfida del cambiamento in un contesto reso particolarmente difficile dalla crisi economica: il rischio sembra essere quello di ridurre i servizi alla persona e i diritti sociali connessi al vecchio modello del Welfare State. In Italia sono i sistemi sociosanitari regionali ad essere al centro di dinamiche complesse tra scarsità di risorse, riorganizzazione delle competenze, strategie di governance e connessione con le istanze più innovative della società civile. Questo volume, che giunge al termine di una lunga ricerca empirica, intende esplorare alcune forme originali di innovazione sociale che traggono ispirazione dalle forme di auto-mutuo aiuto. Il nuovo mutualismo che emerge non si configura come ritorno obtorto collo al mutuo soccorso dei secoli passati in seguito alla crisi del Welfare state, quanto come riconoscimento della capacità dei cittadini di partecipare ai processi di programmazione delle politiche.
21,00

Il personale universitario, docente e non docente, che svolge attività assistenziale. Inquadramento giuridico e questioni applicative

di Paolo De Angelis

editore: Giappichelli

pagine: 297

Il volume affronta un argomento molto rilevante e spesso oggetto di pronunce giurisprudenziali ma mai di approfondimenti dottrinali sistematici: il personale universitario che presta attività presso strutture sanitarie. L'interesse per questa tematica nasce dalla considerazione che, se è vero che il ruolo del tutto peculiare del personale universitario, docente e non docente, che svolge attività presso strutture sanitarie sorge dal necessario (e, ormai, inscindibile) rapporto di integrazione tra Istituzioni universitarie e sanitarie, è, altresì, indubbio che questa tipologia di personale, peraltro al suo interno composita e fortemente diversificata, è stata sempre oggetto di una disciplina giuridica non sempre adeguata alle specificità che le sono proprie. Nel volume, oltre a esaminare da ogni angolazione le più rilevanti questioni affrontate in materia dalla giurisprudenza, si prova a individuare alcune soluzioni finalizzate ad attuare realmente quanto il D.Lgs. 517/1999 ipotizzava al momento della istituzione delle Aziende ospedaliero-universitarie: la creazione, cioè, di un soggetto univoco in cui si possa efficacemente perseguire non più obiettivi isolati (il miglioramento dell'assistenza utilizzando le capacità didattiche e di ricerca; il miglioramento della didattica e della ricerca utilizzando le capacità assistenziali), bensì la finalità unica del raggiungimento integrato dei comuni obiettivi assistenziali, didattici, di ricerca.
29,00

Ospedali & salute. Dodicesimo rapporto annuale 2014

di Ermeneia

editore: Franco Angeli

pagine: 336

Il 12° Rapporto "Ospedali & Salute" continua nella sua funzione di presidio del sistema ospedaliero italiano cui afferisce il 54,3% della spesa sanitaria pubblica totale (61,7 contro 113,7 miliardi di euro) e in cui entrano ogni anno circa 12 milioni e mezzo di pazienti. Anche nel 2014 si è dedicata una particolare attenzione alla persona cioè ai pazienti, alle rispettive famiglie e ai cittadini, attraverso due indagini: una diretta - come di consueto - agli individui e una rivolta ad un campione rappresentativo nazionale di 2.000 care-giver. Quest'ultima ha analizzato il tema pressoché inesplorato delle "giunzioni" cioè dei momenti di passaggio in cui si declina il non sempre facile rapporto tra le diverse istituzioni della salute: nella fase dell'accesso, in quella della permanenza, nella fase delle dimissioni e in quella del post-ricovero.
20,00

La farmacologizzazione del quotidiano tra medicina scientifica e non convenzionale

editore: Franco Angeli

pagine: 208

In una società che attinge sempre di più alla medicina come strumento per affrontare i normali problemi della vita di tutti i giorni, nonché per potenziare la performance in una molteplicità di ambiti pubblici e privati, questa ricerca ha voluto focalizzare i fattori che condizionano il crescente consumo di farmaci. Attraverso un duplice percorso investigativo, che ha coinvolto sia i cittadini sia il personale delle farmacie, si sono studiati i percorsi di accesso alle terapie farmacologiche, su cui influisce, da un lato, una diffusa cultura dell'automedicazione, dall'altro, la fiducia verso approcci alternativi e complementari rispetto alla medicina a base scientifica. Ancorati all'area locale della provincia di Mantova, i risultati consentono di tracciare nuove prospettive interpretative sulla tutela della salute nella società contemporanea. Il farmaco, infatti, diventa un medium in grado di veicolare rappresentazioni di cura alquanto diversificate, tra tecno-biologizzazione del sé e riscoperta dei fondamenti ecologici del benessere, tra autogestione terapeutica e rinnovata aderenza alle indicazioni di una gamma alquanto eterogenea di professionisti, all'interno della quale il farmacista va acquisendo un ruolo di primo piano.
28,00

Il governo delle aziende sanitarie e ospedaliere. Problematiche di programmazione, rendicontazione e controllo

di Roberto Jannelli

editore: Franco Angeli

pagine: 272

Questo volume persegue il fine di fornire una visione completa delle peculiarità che contraddistinguono il settore sanitario, analizzando le diverse prospettive che ne caratterizzano il funzionamento. Il testo si divide in due parti: la prima parte analizza le connotazioni che contraddistinguono il Sistema Sanitario italiano, richiamando l'attenzione sulla rilevanza costituzionale del diritto alla salute ed analizzando le principali norme che hanno portato alla riforma del settore sanitario, dando vita al relativo processo di "aziendalizzazione" che ha portato, di recente ad importanti novità in materia di armonizzazione contabile introdotte dal D.Lgs. n.118/2011. La seconda parte del lavoro è dedicata all'analisi del Sistema Sanitario della Regione Campania e ad un Ente appartenente a tale sistema. Nello specifico ci si sofferma sugli aspetti che caratterizzano la governance, programmazione, gestione e controllo delle aziende sanitarie campane e, in particolare, dell'IRCCS Istituto Nazionale Tumori - Fondazione G. Pascale, Ente che, nel corso dell'ultimo triennio, ha organizzato insieme all'Università degli Studi del Sannio diversi master in ambito sanitario. Inoltre, il presente volume è frutto dell'esperienza maturata nell'ultimo quadriennio nel Progetto FIxO - Formazione e Innovazione per l'Occupazione.
33,00

Donne e tumori. Aspetti clinici, psicopatologici e terapeutico-assistenziali

di Osservatorio nazionale sulla salute della donna

editore: Franco Angeli

pagine: 176

L'oncologia rappresenta una delle aree tematiche di maggior interesse per O.N.Da, Osservatorio da anni impegnato nella promozione di una cultura della Medicina di genere e della salute femminile. Questo libro ha l'obiettivo di rappresentare uno strumento di sensibilizzazione e aggiornamento non solo per tutti gli operatori sanitari coinvolti, ma anche per le Istituzioni e per coloro che hanno responsabilità decisionali nel settore sanitario nell'ottica di una medicina sempre più a misura di donna e personalizzata. Il volume, realizzato grazie al contributo di specialisti esperti in ciascun ambito, si articola in tre parti. Nella prima sono trattati gli aspetti clinico-epidemiologici e diagnostico-terapeutici, declinandoli per ciascuna delle quattro tipologie prescelte di tumore. La seconda parte del libro è dedicata all'impatto delle malattie oncologiche e dei trattamenti anti-tumorali su femminilità, fertilità e sessualità, aspetti molto complessi con cui gli oncologi si confrontano sempre più frequentemente. È poi previsto un contributo sulla comorbidità dei tumori con i disturbi emotivo-affettivi, ancora spesso sottovalutati ma la cui gestione clinica è di cruciale importanza per migliorare la qualità di vita delle pazienti e la compliance ai trattamenti. A completamento del volume, la terza parte fornisce una panoramica sull'accessibilità ai farmaci oncologici, sul ruolo del Servizio Sanitario Nazionale e sul contributo offerto dalle Associazioni.
23,00

Professione medico competente. I fondamenti del mestiere, la corretta gestione del ruolo, la consulenza globale

editore: EPC

pagine: 416

Mancava un testo che unificasse principi, metodologie e prassi a partire da punti di vista diversi ma convergenti verso un approccio unitario. Graziano Frigeri e Anna Guardavilla colmano questa lacuna, accompagnando il medico competente dall'inizio dell'attività, nei passaggi di rilevanza operativa e giuridica più significativi, nella concreta gestione del ruolo e delle relazioni, fino alla cessazione dell'attività, delineando l'orizzonte futuro cui guardare: il "Consulente Globale".
35,00

La partecipazione dei cittadini in sanità. Italia ed Europa a confronto

di Silvia Cervia

editore: Franco Angeli

pagine: 288

Il concetto di partecipazione, dopo essere entrato prepotentemente nell'agenda politica alla fine degli anni Sessanta, è stato protagonista di mutevoli vicende e alterne fortune. In particolare nel nuovo millennio, soprattutto in ambito sanitario, sono stati introdotti più ampi meccanismi di coinvolgimento della popolazione, sia per migliorare la qualità dei servizi sia per rispondere alla crisi che ha investito i sistemi di welfare. L'obiettivo di realizzare la possibilità di un'effettiva redistribuzione del potere decisionale a favore dei cittadini, sostenendo concretamente il processo di democratizzazione, è stato troppo spesso eluso anche a causa di elementi intrinseci ai concetti di riferimento, che si prestano a interpretazioni polimorfe e ambivalenti. La complessità delle questioni affrontate risulta evidente dalle posizioni contrastanti presenti nel dibattito attuale, oltre che dalla frammentarietà della letteratura prodotta in quest'ambito. Il volume intende rispondere a questa difficile sfida, attraverso un percorso critico riguardante gli approcci teorici e le declinazioni empiriche, proponendo un "disegno valutativo" e un framework coerente con la prospettiva comunitaria. Negli ultimi capitoli il modello individuato è stato applicato, comparativamente, all'analisi di alcune delle pratiche di partecipazione introdotte di recente dai sistemi sanitari europei tra le quali, per l'Italia, le Società della Salute toscane.
29,00

Formare un medico oggi. Salute, malattia e assistenza sanitaria in Italia

di Pasquale Marano

editore: Franco Angeli

pagine: 192

La necessità di formare un medico al passo con i tempi, capace di metabolizzare conoscenze sempre più ampie e rapidamente mutevoli e di applicarle in una pratica professionale orientata ad un creativo rapporto di collaborazione con il paziente è, attualmente, una esigenza reale, sostenuta dai media, condivisa e caldeggiata da molti. Ma le strutture formative, universitarie ed extra universitarie, sono adatte allo scopo di formare medici adeguati ad una società che cambia rapidamente? E le strutture sanitarie attuali, pubbliche e private, sono in grado di favorire, o almeno di permettere, quel rapporto di collaborazione e di fiducia con il paziente che è parte essenziale della cura e del suo successo? La risposta è, in larga misura no, per le molte e giustificate critiche riportate in questo libro, insieme con l'elenco delle occasioni perdute dalle strutture per la formazione e per l'assistenza, entrambe compromesse da molte riforme non ben capite e non bene applicate. Il libro non si limita a dire le cose stanno così nel bene o nel male, ma sempre si chiede perché le cose stanno così? come sono diventate così? quali sono le conseguenze del fatto che le cose stanno così?
25,00

La società dipendente. Il sistema di competenze e responsabilità per comprendere, decidere e agire

editore: Franco Angeli

pagine: 128

Il volume prende spunto dal V congresso nazionale di FeDerSerD, svoltosi a Roma nell'ottobre del 2013. Già il titolo "La società dipendente" vuole indicare un allargamento della visuale di riferimento, per i cittadini e per gli operatori, nel considerare la realtà dei consumi e delle dipendenze oggi. I contributi presentati prendono spunto dalle riflessioni e dal confronto tra i relatori presenti al congresso (tra gli altri, Zygmunt Bauman, Massimo Recalcati, Ivan Cavicchi). Parlare ancora di normalità e devianza, senso della prevenzione, tutela della salute e malattia, limiti alla cura, ha senso solo se vengono inseriti in una visone di cambiamento e di ricerca di nuovi paradigmi. Questo è quello che il volume vuole offrire, con spazi di approfondimento teorico e di senso in un momento veramente cruciale per gli evidenti cambiamenti istituzionali e normativi, per le modifiche nell'organizzazione dei Servizi, con una forte differenziazione dell'offerta tra le diverse Regioni e, infine, per la grave situazione economica del Paese, con conseguenti tagli delle risorse dedicate.
16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.