Il tuo browser non supporta JavaScript!

FUORI SERVIZIO

Attenzione, controllare i dati.

Medicina

Ambiente costruito e salute. Linee d'indirizzo di igiene e sicurezza in ambito residenziale

editore: Franco Angeli

pagine: 250

Negli ultimi anni si sono accumulate numerose evidenze sul ruolo esercitato dalla qualità degli ambienti di vita nel garantire e mantenere la salute, intesa nella sua accezione più ampia di "completo benessere fisico, mentale e sociale". I principali requisiti da soddisfare rimandano a una serie di aspetti tecnologici progettuali e funzionali direttamente e indirettamente connessi alla qualità degli ambienti confinati e degli spazi urbani circostanti gli edifici. Tra gli edifici, quelli residenziali assumono un ruolo prioritario, perché luoghi confinati in cui, mediamente, la popolazione, incluse le fasce di soggetti più vulnerabili, quali bambini, anziani e malati cronici, trascorre gran parte del tempo, svolgendo molteplici attività a vario livello di rischio, connesse al vivere quotidiano. Il presente documento, elaborato da un team multidisciplinare di professionisti impegnati nel settore, intende fornire un quadro aggiornato su questo tema, ponendo una particolare attenzione alle criticità normative e alle problematiche sanitarie emergenti. Sono poi descritte le interazioni edilizia-ambiente, con particolare riguardo agli impatti del settore abitativo e alle possibili strategie di risparmio energetico. Il libro riporta infine un insieme di schede esplicative di supporto alla progettazione degli edifici residenziali, per indirizzare le scelte verso soluzioni orientate al benessere, alla tutela della salute e alla sostenibilità.
33,00

Lean healthcare: il caso dell'AOU Senese. Storia di una strategia vincente

editore: Franco Angeli

pagine: 160

Molti studi ed esperienze riconoscono che le tecniche del Lean Thinking (LT) possono contribuire ad affrontare i problemi delle organizzazioni sanitarie con benefici economici e qualitativi. Tuttavia, spesso tali approcci vengono utilizzati soltanto per conseguire risultati tecnici, mentre i fattori sociali e qualitativi vengono ingiustamente tralasciati. L'intento degli autori con questo libro è duplice: da un lato mostrare l'importanza della strutturazione delle funzioni di LT in sanità, dall'altro fornire un supporto alle aziende che intendono attraversare una trasformazione snella tramite il racconto dei successi raggiunti e delle criticità incontrate nell'esperienza dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Senese. Nella prima parte si introduce il significato secondo gli autori del TPS che meglio si presta in ambito sanitario: Thinking People System. Vengono esposte le potenzialità e le opportunità derivanti dall'applicazione del LT nel settore healthcare. Nella seconda parte viene ripercorsa nel dettaglio l'esperienza maturata a Siena descrivendo il ruolo centrale dell'Ufficio Lean in questo percorso. Nella terza parte viene data voce alle diverse figure professionali che hanno vissuto l'esperienza della trasformazione Lean presso l'AOU Senese. Nella quarta sezione vengono presentate le nuove sfide intraprese per migliorare ulteriormente l'attuale modello organizzativo.
17,00

Maltrattamento e violenza sulle donne

di Elvira Reale

editore: Franco Angeli

pagine: 384

Tema centrale di questo volume è l'individuazione dei criteri, dei metodi e degli strumenti per il trattamento clinico delle d
38,00

Il cervello del paziente

di Fabrizio Benedetti

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 304

In questo libro l'autore fornisce i dati scientifici delle scoperte e dei progressi più recenti delle neuroscienze, utili a spiegare sia i sistemi biologici coinvolti nell'interazione medico-paziente, sia il loro significato evoluzionistico. L'affrontare il rapporto medico-paziente da una prospettiva neuro-scientifica può presentare qualche vantaggio? Io credo di sì, per parecchie ragioni. La prima è ovvia: le neuroscienze sono interessate alla comprensione del funzionamento del cervello, e questo particolare incontro sociale può svelare i meccanismi delle funzioni cerebrali superiori, quali la fiducia e la speranza. La seconda ragione è che i medici, gli psicologi e il personale sanitario possono comprendere meglio le alterazioni da essi indotte nel cervello dei loro pazienti. Con questa conoscenza neuroscientifica in mano, il personale sanitario "vede" in maniera diretta come parole, attitudini e comportamenti attivino e inattivino molecole, aree corticali e sistemi sensoriali nel cervello dei pazienti. Io credo che questa "visione diretta" del cervello del paziente possa contribuire a incoraggiare un comportamento empatico e compassionevole da parte del personale sanitario. La terza ragione è legata alla seconda: sono convinto che i medici, gli infermieri e il resto del personale medico possano trarre beneficio dall'insegnamento delle Neuroscienze della Relazione Medico-Paziente nelle Facoltà di Medicina e nei Corsi di laurea in Infermieristica, come pure nei corsi di Psicologia.
32,00

Storie di cura al domicilio sul declinare della vita. Frammenti di specchio

editore: Franco Angeli

pagine: 176

Cinquantadue storie di cura inerenti il fine vita, scritte da Medici di Medicina Generale (MMG) e caregivers, scorrono come in un documentario: scenari nelle case delle persone con le loro reti affettive e organizzative. Delineano frammenti di vite vissute immortalandole. Ci donano l'opportunità di riflettere insieme: morire è l'epilogo naturale di ogni vita, ma come e dove? Il MMG è la figura naturalmente scelta dal paziente come riferimento in una relazione annosa e con un'alleanza terapeutica consolidata. Garantire un accudimento adeguato ai pazienti e ai loro familiari al domicilio, vede la necessità di costruire una rete funzionale nella famiglia dei curanti: MMG, Medici Palliativisti, Infermieri domiciliari, Assistenti Sociali, familiari e caregivers formali. C'è un prima e un dopo che necessitano di una particolare attenzione e cura, sul piano clinico-organizzativo e su quello relazionale: quali ostacoli, incongruenze, perplessità, incontra nella realtà un MMG? Quali le soluzioni possibili, quali quelle praticabili? Con quali tempi, regole e condizioni? Quali sono le emozioni che emergono nella rete paziente/familiari/medico? L'intento di questo lavoro costruito su testimonianze vere è riflettere come uno specchio, i vissuti, le regole, le criticità e, allo stesso tempo, consentire di elaborare strategie per attuare le cure più appropriate nel fine vita.
23,00

Elementi di salute globale. Globalizzazione, politiche sanitarie e salute umana

editore: Franco Angeli

pagine: 220

Lo studio delle interazioni tra il processo di globalizzazione e la salute umana è l'oggetto di un'area di ricerca, formazione e di pratiche interdisciplinari consolidatasi negli ultimi quindici anni, che diversi autori ormai individuano come "Salute Globale" differenziandola dai più tradizionali studi di "sanità pubblica internazionale". Il testo, che si propone di iniziare allo studio della salute globale, guarda alla salute nella sua accezione più ampia, non solo come condizione fisica e mentale dell'individuo, ma anche nella sua correlazione con lo stato di benessere sociale. L'approccio quindi è interdisciplinare: affronta il tema in una dimensione transnazionale e globale, dove i determinanti sociali, economici e politici si intersecano tra loro con crescenti complessità al di là dei confini e delle relazioni bilaterali e multilaterali tra gli Stati nazionali al cui controllo sono sempre meno soggetti. Questa seconda edizione, rivista, aggiornata e ampliata, risulta utile sia a chi per la prima volta si avvicina alle tematiche globali sia a chi, già in possesso di alcune nozioni, desideri riordinare i concetti acquisiti o orientarsi con più facilità nell'analisi del fenomeno in questione.
27,00

Reti di possibilità. Quando la pedagogia incontra le prassi sanitarie

di Stefano Benini

editore: Franco Angeli

pagine: 200

Le riflessioni che si sviluppano in questo libro transitano lungo i territori di confine tra l'educativo e il sanitario: il lavoro si rivolge a tutti gli operatori sanitari - ma anche a quelli dell'educazione - che costantemente si misurano con i pensieri e le azioni che compongono quella che viene definita l'esperienza immateriale della cura. Oggetto di particolare attenzione è l'epistemologia della cura sanitaria indagata nella prospettiva della complessità. Arrivare a comprendere se la medicina sia scienza oppure servizio; portare i medici e tutti gli operatori sanitari a elogiare il dubbio e l'umiltà nel corso del loro esercizio professionale che si dirige nella tensione tra la cura-basata-sull'EBM e quella-basata-sulla-persona-curata, sono alcune delle sfide che vengono raccolte. Vengono proposte alcune "buone pratiche pedagogiche" in sanità, in riferimento ai contributi di alcuni pedagogisti italiani che in questi ultimi anni si sono dedicati alla formazione del personale sanitario e allo sviluppo della corrente della pedagogia medica. L'opera presenta la prospettiva del problematicismo pedagogico di Giovanni Maria Bertin calata nei contesti sanitari. Le categorie dell'esperienza, dell'inattualità, del conflitto, del dialogo e dell'empatia, così come la possibilità di scegliere il proprio progetto di vita e di cura anche nella malattia, vengono analizzate con l'intento di promuovere la pedagogia dello scarto e della resistenza.
24,00

Sanità e salute: due storie diverse. Sistemi sanitari e salute nei paesi industrializzati

editore: Franco Angeli

pagine: 520

Rivolto a coloro che hanno responsabilità decisionali a livello istituzionale nazionale e locale, il volume tenta di riequilibrare il sistema sanità-salute in favore della salute e dei suoi legittimi proprietari: i cittadini. Il testo mette poi a confronto i sistemi sanitari dei principali paesi industrializzati, descrivendo tutte le ultime riforme, da quella di Obama ai nuovi programmi della Cina. Negli ultimi cinquanta anni la sanità è esplosa assorbendo risorse economiche che sono passate da appena l'1-2% del PIL a oltre il 10% nei maggiori paesi industrializzati. L'esercito sanitario è enorme, occupa ogni angolo dei maggiori paesi e continua la sua avanzata in termini di mezzi e spesa e si è creata molta confusione tra il concetto di sanità e quello di salute. In realtà sono due concetti diversi, con storie ed esigenze diverse. Questo volume parte dalla verifica sperimentale di questa distinzione e ne illustra le misure e le interazioni; inoltre descrive e quantifica i sistemi sanitari dei principali paesi industrializzati (Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Germania, Svizzera, Spagna, Giappone, Cina e naturalmente Italia), descrivendo anche tutte le ultime riforme, da quella di Obama a quella della Merkel, a quella annunciata di Cameron e ai nuovi programmi della Cina. Si individuano quali opportunità e quali rischi emergono nel governo dei sistemi sanitari e in generale nel rapporto sanità-salute.
44,00

Il Policlinico della delinquenza. Storia degli ospedali psichiatrici giudiziari italiani

editore: Franco Angeli

pagine: 196

Con la Legge 9 del 2012 e con la Legge 81 del 2014 è stata sancita la chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari italiani che per centoquaranta anni hanno ospitato persone malate di mente autrici di reato. Oggi che, finalmente, il nostro Paese ha saputo rinunciare a un istituto le cui contraddizioni erano ormai insostenibili e che si accinge a sperimentare nuove forme di assistenza, può essere utile rivolgere lo sguardo al passato e ripercorrerne la storia. Il volume dà ampio spazio al dibattito che ha caratterizzato la nascita dei primi manicomi criminali italiani e cerca poi di delinearne l'evoluzione a seguito dei più importanti cambiamenti legislativi, dalla legge Giolitti, al Codice Rocco ai più recenti provvedimenti del 2012 e del 2014. Il testo è completato da ricerche d'archivio originali. Il testo cerca di affrontare alcune questioni particolarmente rilevanti: quale funzione sono stati chiamati a svolgere gli ospedali psichiatrici giudiziari? In che modo hanno assolto al loro compito? Come sono stati interessati, o solo lambiti, o piuttosto ignorati, dalle trasformazioni sociali, scientifiche e culturali del loro tempo? Quali sono stati gli ambiti del confronto, a volte serrato, fra psichiatria, politica e magistratura? Il volume si rivolge ai professionisti della psichiatria e delle materie giuridiche oltre che agli storici e a tutti coloro che, in questa fase di radicale cambiamento, desiderano approfondire la storia di questa istituzione.
27,00

Medico, paziente e malattia

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 438

Il problema del rapporto tra medico e paziente, e della sua rilevanza dal punto di vista diagnostico e soprattutto terapeutico, tende a diventare di competenza non più di una ristretta branca specialistica, ma di tutta la medicina. Il medico d'oggi, se da un lato è portato ad avere interessi sempre più specifici, dall'altro è costretto, nell'interesse stesso del malato, a non perderne di vista l'unità psicosomatica che in ogni caso fa sentire il suo peso come modo di reagire del paziente alla situazione di malattia con tutta la sua personalità. Questo libro, scritto in maniera semplice e accessibile anche a chi non ha specifiche conoscenze psicologiche, presenta i risultati di una ricerca svolta alla Tavistock Clinic di Londra da un gruppo di medici e psichiatri che hanno affrontato assieme il problema delle implicazioni psicologiche dello stato di malattia. I tentativi di Balint di risalire a principi generali hanno sempre il supporto di casi clinici dimostrativi e i risultati della sua esperienza ci vengono posti senza alcun pretenzioso atteggiamento di raggiunta conclusione. In ogni caso, questo è un libro utile: al medico in genere, per una maggiore comprensione dei propri pazienti e allo psichiatra per orientarlo a portarsi fuori dall'isolamento del proprio gabinetto di consultazione, spingendolo ad affrontare in maniera concreta il problema dell'aiuto al proprio collega medico nel suo impegno emotivo con i pazienti.
34,00

L'estasi farmacologica. Uso magico-religioso delle droghe nel mondo antico

di Paolo Nencini

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 238

Prodotti tra i maggiori della rivoluzione tecnologica di questi ultimi due secoli, i farmaci sono ormai così connaturati alla quotidianità dell'uomo contemporaneo da apparire come se fossero stati compagni inseparabili fin dai primordi della nostra specie. Strumenti di dominio sulla natura nella lotta per la sopravvivenza, ai farmaci viene ora attribuita l'ulteriore capacità di trascinare oltre le soglie della percezione, come se anche ciò fosse il frutto di un rapporto primordiale tra farmaco e uomo, fisiologicamente ineluttabile. Ma l'instaurarsi di questo rapporto ha avuto bisogno di un lunghissimo periodo di incubazione.
26,00

La natura sociale della salute

di G. Lazzarini

editore: Franco Angeli

pagine: 160

Godere di buona salute significa avere risorse sufficienti per fronteggiare la realtà, potersi sentire coinvolti nel piacere e nel dolore, "innamorarsi" della vita in ogni situazione, ben consapevoli che gioia e sofferenza sono esperienze che ne fanno parte. La malattia, come la salute, non è un concetto universalmente omogeneo e condiviso: l'interpretazione data dal soggetto è la risultante di una serie di combinazioni costruite nel contesto culturale di appartenenza. Il professionista della relazione d'aiuto non può "sapere" di salute e malattia soltanto a livello scientifico, ma dovrà avvalersi di strumenti che gli consentano di comprendere la complessità dell'essere umano per avvicinarlo con rispetto ed empatia. La sua relazione si costruirà nella misura in cui sarà in grado di tenere insieme modalità tecnico-scientifiche ed empatiche che considerino la storia di vita, i legami, la biografia, l'ambiente sociale di riferimento del paziente dal momento che sono proprio tali relazioni a definirne l'identità personale e sociale, la visione del mondo e gli atteggiamenti nei confronti della salute e della malattia. Comportamenti che si rifacessero solo a scienza e tecnica, ignorando soggettività e affettività delle persone, sarebbero irrazionali. Il percorso del volume intende "aiutare" l'allievo delle professioni sanitarie a risalire l'intreccio vitale di situazioni, problemi, relazioni che hanno segnato il pensiero e le azioni del paziente.
21,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.