Il tuo browser non supporta JavaScript!

FUORI SERVIZIO

Attenzione, controllare i dati.

Medicina

Tecnologie emergenti/convergenti. Sistemi integrati per la salute della popolazione e aspetti etici

editore: Franco Angeli

pagine: 104

Nanotecnologie, scienze informatiche, neuroscienze, genetica e bio-banche si riferiscono a specifiche discipline scientifiche e relative tecnologie che, soprattutto negli ultimi anni, hanno dimostrato di avere immense potenzialità in tutti i campi e quindi con importanti applicazioni nell'ambito della medicina, della salute, della ricerca biomedica e delle politiche sanitarie (dalla diagnosi, terapia e sperimentazione alla raccolta dei dati sanitari). Ciascuna di loro, ma soprattutto un uso integrato di esse, comporta anche delle inevitabili implicazioni di ordine etico che coinvolgono gli operatori sanitari, gli amministratori e la popolazione intera. L'Unione Europea ha già riconosciuto sia le potenzialità che le rilevanti questioni di natura etica derivanti dall'applicazione e dall'uso sinergico delle cosiddette "emerging/converging technologies" e, negli ultimi anni, ha presentato alcuni documenti di riflessione e di guida in tale ambito. La rapida evoluzione delle tecnologie relative alla raccolta dei dati riguardanti la salute, le cure e i profili genetici ha comportato che, in ogni ambito della nostra vita e quindi anche in quello sanitario, la mole delle informazioni relative ad ogni individuo e/o popolazione sia cresciuta in modo esponenziale facendo sì che ognuno di noi lasci dietro di sé una "traccia digitale" sempre più definibile e decifrabile. Di fatto molte di queste informazioni, riguardanti gli individui e la collettività, non riescono ancora a "dialogare" fra loro, ma una loro "convergenza" permetterebbe di poter "ricostruire" l'individuo e le sue condizioni di salute, aiutando a definire meglio le priorità o la distribuzione delle risorse delle stesse politiche sanitarie per i singoli e per i gruppi di popolazioni.
16,00

Elementare, Watson! Dizionarietto medico ad uso dei lettori di Sherlock Holmes

di Ernesto Damiani

editore: CLEUP

pagine: 236

Molti degli appassionati lettori di Sherlock Holmes sanno che Sir Arthur Conan Doyle era medico. Al contrario, pochi sanno che, nelle storie del detective londinese, è contenuta un'enorme quantità di "materia medica". Questo libro nasce perciò con l'intenzione di fornire ai lettori uno strumento utile da utilizzare durante la lettura delle avventure del duo Holmes-Watson, per scoprire quanto l'esperienza medica di Conan Doyle si sia trasferita nel contenuto dei racconti. In un linguaggio semplice, l'autore cerca di chiarire i termini medici usati nei molteplici episodi della saga holmesiana, e di spiegare quanto e come il contesto storico e biografico in cui viveva Conan Doyle possano avere influenzato il medico scozzese nella scelta degli specifici spunti medici da inserire nelle storie.
18,00

Communicating medicine popularizing medicine

editore: Franco Angeli

pagine: 200

23,00

Comprendere le Medical Humanities. Percorsi formativi a confronto

di Alessia Bevilacqua

editore: Franco Angeli

pagine: 204

Il volume documenta i risultati di uno studio triennale sui percorsi educativi e di ricerca afferenti alla corrente di pensiero delle Medical Humanities, implementati in Italia e nel Regno Unito. L'obiettivo di tale studio consiste nell'individuazione del potenziale valore formativo delle Medical Humanities nell'attuale contesto sociosanitario, caratterizzato ancora oggi da una forte predominanza bio-tecnicista, identificandone i diversi elementi costitutivi e tracciandone il ruolo, in termini operativi, nello sviluppo di competenze cliniche, nel senso più ampio del termine, per i singoli professionisti della salute e, per estensione, per le équipe multi-professionali e l'intera organizzazione dell'ambito socio-sanitario. Il testo, rivolto a docenti, formatori e educatori operanti nel contesto sociosanitario - nonché agli stessi professionisti della salute - porta a considerare il ruolo che può svolgere la pedagogia nel favorire una formazione capace di coniugare la valorizzazione della dimensione della cura con l'ottimizzazione delle risorse in ambito sanitario. L'opera intende pertanto offrire un contributo al dibattito corrispondente alla necessità di un approccio scientifico maggiormente rigoroso e comprensivo, investendo in possibili ricerche future, necessarie nell'ambito delle stesse Medical Humanities.
25,00

Comitati etici in sanità. Storia, funzioni, questioni filosofiche

di Enrico Furlan

editore: Franco Angeli

pagine: 224

I comitati etici sono una delle novità più rilevanti e originali introdotte dalla bioetica, e sono il veicolo grazie a cui essa è entrata nella vita quotidiana delle istituzioni sanitarie. Ciò nonostante, tali organismi rimangono un oggetto misterioso sia per la maggioranza dei cittadini, sia non di rado per chi opera in ambito sanitario. L'argomento è circondato da confusione e ambiguità: ad esempio, non è chiaro ai più quali e quante tipologie di comitati etici esistano, che funzioni svolgano, come lavorino e quale valore abbiano i loro pronunciamenti. L'obiettivo di questo saggio è perciò gettare un po' di luce sui comitati etici, distinguendo innanzitutto le diverse tipologie e discutendo i principali problemi filosofici, metodologici e organizzativi che tali enti pongono. In particolare, nel primo capitolo viene offerta una giustificazione della necessità dei comitati etici, mentre nel secondo e terzo capitolo il testo si concentra sulle due tipologie di comitato etico più rilevanti per i servizi socio-sanitari: i comitati etici per la sperimentazione e i comitati etici per la pratica clinica. In Appendice viene inoltre offerta la traduzione italiana integrale di due importanti documenti etico-normativi, che costituiscono un indispensabile punto di riferimento per l'attività dei comitati: la Convenzione di Oviedo con i suoi quattro Protocolli aggiuntivi e la più recente versione della Dichiarazione di Helsinki.
28,00

Aria nuova nelle case per anziani. Progetti capacitanti

editore: Franco Angeli

pagine: 160

L'Approccio capacitante fa un salto di qualità: dal rapporto duale operatore anziano fragile passa al livello organizzativo
21,50

La «Spagnola» in Italia. Storia dell'influenza che fece temere la fine del mondo (1918-1919)

di Eugenia Tognotti

editore: Franco Angeli

pagine: 192

Questa nuova versione - riveduta e ampliata - si propone di offrire un contributo, aggiornato con nuovi risultati di ricerca, alla conoscenza della "Spagnola", la più tremenda epidemia d'influenza della storia. Mentre l'attenzione è concentrata sull'emergere di virus influenzali (2003 H3N2 virus, 2009 H1N1 virus, 2013 H7N9), percepiti come minacce e capaci di svelare la vulnerabilità del mondo globale, la porta aperta dalle nuove conoscenze scientifiche di questi anni propone una nuova sfida che impegna anche la ricerca storica, in grado di aggiungere nuovi tasselli al puzzle del mistero della pandemia influenzale del 1918, la "madre genetica di tutte le pandemie". "Libri come questo della Tognotti, che ricordano quali sofferenze la pandemia del 1918-19 portò con sé - ha scritto Gilberto Corbellini nella Presentazione - servono anche a costruire, proponendo implicitamente una comparazione con la situazione presente, un clima di consapevolezza culturale circa le conquiste di sicurezza e civiltà che le scienze mediche hanno recato a buona parte dell'umanità".
23,00

Maltrattamento e violenza sulle donne

di Elvira Reale

editore: Franco Angeli

pagine: 336

Per affrontare i danni che la violenza sulle donne comporta - in termini di riduzione del benessere, della salute e dell'integ
36,00

Le funzioni di coordinamento delle professioni sanitarie. Aspetti contrattuali e management

di Felice Marra

editore: Franco Angeli

pagine: 176

Il testo affronta con una visione di insieme la struttura contrattuale di lavoro, i riflessi giuridici, organizzativi e manageriali, che interessano la funzione di coordinamento delle professioni sanitarie infermieristiche, tecniche, ostetriche, della riabilitazione e della prevenzione. Una cassetta degli attrezzi di carattere giuridico, organizzativo e operativo di utilità per l'attività ordinaria e per lo sviluppo professionale e manageriale di tali figure, che si trovano in prima linea nei processi assistenziali di una azienda sanitaria. Il libro dedica la prima parte alle specifiche caratteristiche delle funzioni di coordinamento e ai relativi riflessi organizzativi. Segue una ricca e analitica parte centrale dedicata al coordinamento delle attività e delle risorse umane assegnate. La parte finale del testo è dedicata, invece, alle tematiche correlate alla responsabilità della funzione di coordinamento, con trattazione delle varie tipologie di responsabilità civile, penale, amministrativa e disciplinare.
24,00

Sociologia della salute e della medicina. Manuale per le professioni mediche, sanitarie e sociali

editore: Franco Angeli

pagine: 512

Questo manuale si rivolge a medici, infermieri, terapisti della riabilitazione, psicologi, assistenti sociali, educatori, operatori socio-sanitari, amministrativi e manager sanitari interessati ad una prospettiva interdisciplinare e comprensiva sui temi della salute-malattia, dei servizi sociali e sanitari e della loro integrazione. Il testo si articola in due parti: la prima intende offrire i fondamenti epistemologici, teorici e metodologici della sociologia della salute e della medicina a chi generalmente non ha ricevuto una formazione sociologica di base. Molteplici i temi trattati nella seconda parte: le problematiche della persona sana e di quella malata, alcuni ambiti specifici della malattia di crescente rilevanza nell'ambito delle società tardo-industriali; il lavoro sanitario e le sue caratteristiche nei diversi contesti sociali e organizzativi dei servizi sanitari; la sfida che la multiculturalità pone ai servizi sanitari in una società multietnica; la tipologia e l'evoluzione dei diversi modelli di sistema sanitario nelle società tardo-industriali. Completa il testo un apparato didattico, sviluppato anche sul sito, orientato a stimolare un apprendimento non meramente mnemonico ma per nuclei concettuali chiave.
41,00

Accountability e controlli in sanità

di Elisabetta Reginato

editore: Maggioli Editore

pagine: 256

Rendere conto della propria attitudine a tutelare la salute, nel rispetto di adeguati criteri di sostenibilità finanziaria, è una delle maggiori sfide che i sistemi sanitari sono oggi chiamati ad affrontare. Tale obiettivo è ancora più rilevante in un contesto caratterizzato dalla crescita della domanda e dei costi unitari e dalla necessità di contenimento dei bilanci pubblici. La libera circolazione dei pazienti tra le regioni italiane e, in prospettiva, tra gli stati dell'Unione Europea mette in concorrenza i differenti sistemi locali e li induce a promuovere l'efficienza, la qualità e l'integrità. Nel settore sanitario peraltro si manifesta in maggior misura il fenomeno della corruzione, che incide pesantemente sulla qualità dei servizi e mina la fiducia dei cittadini. Il processo di "resa del conto" è noto in letteratura con il termine accountability e la sua efficacia è legata al fatto che i soggetti siano sottoposti a un processo di valutazione. A tal fine, un ruolo cardine è assunto dai Sistemi di Controllo Interno (SCI), la cui funzionalità è valutata in confronto con il modello internazionale denominato Public Internal Financial Control (PIfC). Il libro affronta il ruolo assunto dagli SCI nei processi di accountability e la loro utilità nel migliorare la qualità e la sostenibilità dei sistemi sanitari e, in particolare, del Servizio sanitario nazionale italiano.
35,00 31,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.