Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Macroeconomia

Anti-Blanchard. Un approccio comparato allo studio della macroeconomia

di Emiliano Brancaccio

editore: Franco Angeli

pagine: 242

Una proposta di approfondimento del manuale di Olivier Blanchard e un'agile esposizione didattica del confronto tra il paradigma macroeconomico prevalente e gli approcci alternativi. Terza edizione con varie novità, tra cui un capitolo inedito dedicato al nuovo approccio di Blanchard all'insegnamento della macroeconomia.
20,00

Moneta e banche attraverso i secoli

di Ennio De Simone

editore: Franco Angeli

pagine: 280

Questo libro è il rifacimento del volume Storia della banca dalle origini ai nostri giorni, che ormai necessitava di un aggiornamento. Il testo, pur conservando l'impianto di quello precedente, è molto diverso, tanto che l'autore ha preferito dargli un nuovo titolo. Questa seconda edizione è stata rivista e aggiornata per tenere conto della recente evoluzione dei sistemi monetari e bancari. Il volume costituisce una sintesi della storia monetaria e bancaria. Esso spazia dal mondo antico - al quale sono dedicati pochi cenni iniziali - all'età medievale e moderna - quando furono introdotti quasi tutti gli strumenti dell'attività creditizia - per concentrarsi sul ruolo e sull'evoluzione dei sistemi monetari e bancari dalla prima rivoluzione industriale all'inizio del secolo XXI. Vengono esaminati i problemi connessi con la difficile gestione della moneta metallica e con la sua lenta evoluzione verso la moneta cartacea, oltre che con il susseguirsi dei sistemi monetari, da quello bimetallico alle diverse varianti del gold standard, fino al crollo del sistema introdotto a Bretton Woods e all'introduzione dell'euro. L'attività bancaria è studiata attraverso l'evoluzione delle diverse categorie di banche, dalle più antiche alle più recenti, nonché attraverso l'esame della nascita e delle trasformazioni dei sistemi bancari dei diversi paesi, compreso quello italiano, al quale è dedicata una trattazione più approfondita.
25,00

La crescita della Cina. Scenari e implicazioni per gli altri poli dell'economia globale

editore: Franco Angeli

pagine: 256

L'affermazione travolgente dell'economia cinese, a fronte dello sviluppo in deficit di quella statunitense e della performance stentata di quella europea, sta diventando un tema molto frequentato del dibattito economico. Ai timori per il "sorpasso" da parte della Cina si contrappongono, nel mondo occidentale, le speranze per il contributo che la sua crescita può dare alla ripresa e all'ordinato sviluppo dell'economia mondiale. Ma quali sono le cause, e quali le reali dimensioni di questo fenomeno? Quanti anni occorreranno perché la Cina sia in grado di affiancare stabilmente gli Stati Uniti nel ruolo di potenza trainante dell'economia mondiale? Qual è la possibile evoluzione nel medio termine degli squilibri esterni di Cina e Stati Uniti, e quali relazioni esistono fra di essi? Esistono credibili premesse per uno sviluppo in senso bi- o multipolare degli equilibri economici globali? Quali sono le prospettive dell'area euro in questo contesto? E in quale modo la recente crisi ha influenzato queste dinamiche? Sono questi gli interrogativi che il saggio affronta, riprendendo, integrando e coordinando i risultati di una decennale attività di ricerca, assistita dall'impiego di un modello econometrico dell'economia mondiale.
32,00

L'euro è di tutti. Con la moneta unica ci hanno guadagnato in pochi. Ora tocca ai cittadini

di Roberto Sommella

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 80

"Chi immagina di dare tutte le colpe all'Europa non inganna se stesso, inganna i propri elettori. C'è un unico modo per avere più euro in tasca: avere più Europa dentro le nostre istituzioni. Chi sostiene che l'euro è di tutti ha quindi ragione. Dobbiamo convincere i cittadini che è davvero così". (Dalla prefazione di Matteo Renzi)
9,00

Micro-macro economia. I concetti di base

di Giuseppe Garofalo

editore: Giappichelli

pagine: 192

Il volume si propone come primo testo di Economia da utilizzare in corsi universitari di primo livello, nella formazione a distanza, in corsi brevi di formazione. Oltre agli elementi di base di Microeconomia e di Macroeconomia (con un avvio alle problematiche della Politica economica), esso presenta in modo semplice alcuni concetti di altre discipline (Economia aziendale, Matematica, Statistica), funzionali alla comprensione del discorso economico. L'idea di fondo è che nozioni di Economia possano essere proposte, in modo non banale, ma non per questo noioso, a persone con interessi e specializzazioni molto diverse: esse risulteranno utili per la formazione di base, ma anche per inquadrare alcune problematiche specifiche in molti profili professionali. La nuova edizione, a dieci anni dalla precedente, contiene aggiornamenti e numerosi approfondimenti, nonché un capitolo interamente nuovo sul tema dei modelli macroeconomici, al fine di chiarire come gli economisti studiano le questioni più controverse.
18,00

Macroeconomia

di Giuseppe Garofalo

editore: Giappichelli

pagine: 323

L'insegnamento dell'Economia politica ha avuto nel tempo forti cambiamenti nei contenuti e nei metodi. Per quanto riguarda il primo aspetto, la crescente complessità dei sistemi economici ha imposto di tener conto di sempre nuovi aspetti che integrano, ma complicano il disegno complessivo. Per quanto riguarda il secondo aspetto, si è ampliato l'uso di strumenti matematici ed è diventato centrale il momento dell'applicazione di determinate nozioni in sede di esercitazione. L'esistenza quasi generalizzata di prove scritte, anche nella fase intermedia di preparazione ali esame, ha imposto uno studio più attivo della materia. Tutto ciò si scontra con le difficoltà degli studenti, in molti casi al primo approcci!) con la disciplina o timorosi per il ricorso agli strumenti matematici. Allo studente occorre fornire una panoramica complessiva di ciò di cui si occupa l'economia e ilei suoi metodi, un vocabolario con il significato preciso dei termini, far capire che lo studio non deve riguardare fatti, ma il loro senso, che deve mettere alla prova la sua immaginazione e la sua iniziativa nello scoprire regolarità nei fenomeni osservati, nel porre problemi e tentare di risolverli. Le idee che hanno ispirato questo testo sono le seguenti: che si possano insegnare anche cose molto complesse in modo chiaro, senza sacrificare il rigore della trattazione, ma senza spaventare inutilmente il lettore; che gli si debba insegnare a crescere da solo ed a pensare con la propria testa.
26,00

Eserciziario di macroeconomia. Esercizi svolti e commentati per i corsi di economia politica II. Macroeconomia

editore: Franco Angeli

pagine: 162

Questo eserciziario è pensato per gli studenti dei corsi di Economia politica II e di Macroeconomia. Ogni capitolo è strutturato in modo da fornire sia gli strumenti teorici, sia quelli matematici, per la soluzione dei problemi proposti. Oltre agli esercizi svolti e spiegati nel dettaglio, in calce ad ogni capitolo ne vengono presentati alcuni per autoverifica, di cui è fornita la sola soluzione finale.
16,00

Macroeconomia. Nozioni di base, approfondimenti ed estensioni

di Giuseppe Chirichiello

editore: Giappichelli

pagine: 516

Nei capitoli 1, 2 e 3, con gli aspetti quantitativi e schemi di contabilità (riferiti all'economia italiana), è presentata la formazione del reddito aggregato con prezzi flessibili. L'innovazione, già in precedenti opere, di anticipare il meccanismo della domanda ed offerta globale (e di ciclo economico), è stata qui mantenuta. La domanda aggregata, con la teoria keynesiana del reddito e la politica fiscale, l'offerta di moneta ed il SEBC (con la manovra dei tassi ufficiali d'interesse di riferimento), sono trattati nei successivi capitoli come "fondamenti" della domanda globale, integrano la discussione con la "curva di Laffer" (spiegata come "derivato" della teoria del monopolio), e con una ragionata sistemazione delle modifiche del "Patto di Stabilità", dovute al "six pact" e "two pack". Nei capitoli 7 ed 8 un apparato grafico (di tipo IS-LM) conclude una procedura di costruzione critica della curva di offerta globale. Completano il percorso di base sia la dimostrazione di inesistenza della domanda globale se la politica monetaria è intesa come controllo del tasso di interesse, sia la soluzione per mezzo di un modello di "price targeting". I capitoli 10, 11 e 12 studiano l'inflazione (in un confronto tra scuola keynesiana e nuova macroeconomia classica), la formazione simultanea del reddito reale e del tasso d'inflazione nel modello di domanda ed offerta globale "estese", superamento di quello convenzionale.
36,00

Macroeconomia. Fatti, teorie, politiche

editore: Giappichelli

pagine: 323

In questa nuova edizione il libro si configura come un manuale di macroeconomia pensato per i corsi di laurea triennale. L'esposizione degli argomenti, semplice e rigorosa dal punto di vista analitico, permette infatti di fornire una solida preparazione macroeconomica di base attraverso la costruzione di uno schema analitico in grado di offrire una chiave di lettura efficace per l'interpretazione dei problemi economici fondamentali. All'introduzione e al capitolo sulla contabilità nazionale, seguono i capitoli che coprono il materiale tipico della Sintesi neoclassica. Si presentano, infatti, in successione il più semplice modello keynesiano (modello reddito-spesa), i modelli IS-LM, AD-AS e la curva di Phillips. Segue un capitolo sull'equilibrio del mercato del lavoro con conflitto distributivo che permette di derivare un modello AD/AS dinamico in condizioni di concorrenza imperfetta. Si passa quindi alla macroeconomia di un'economia aperta e agli effetti delle politiche economiche in economia aperta con prezzi fissi e flessibili. Seguono, infine, alcuni capitoli di approfondimento relativi a consumo, risparmio e investimento, domanda e offerta di moneta, crescita.
26,00

L'unione monetaria europea: realtà in crisi e modello di integrazione monetaria regionale

editore: Franco Angeli

pagine: 224

Il volume raccoglie i risultati di una ricerca sull'Unione Monetaria Europea (UME) svolta da Cosimo Magazzino, Olga Marzovilla, Marco Mele e Gian Cesare Romagnoli sulle luci e le ombre dell'Unione Monetaria Europea nel suo ruolo di modello di integrazione monetaria regionale per le aree economiche del Gulf Cooperation Council, dell'ASEAN e dell'Africa Occidentale. Da questa ricerca si possono trarre insegnamenti utili per le potenziali unioni monetarie del pianeta, per gli stati membri dell'UME e per quelli che si preparano ad aderirvi dopo la grande crisi finanziaria mondiale. Dopo gli anni di successo iniziale dell'euro, l'impatto della crisi è stato molto diverso per i paesi che presentavano finanze pubbliche compromesse e per quelli con i conti pubblici in ordine. Di fronte alla crisi dell'euro che ha seguito quella finanziaria mondiale, l'UME sembra aver scelto una via di mezzo, volutamente esitante e riluttante, mentre essa può superare la crisi solo se ritrova coerenza di comportamenti e solidarietà tra gli Stati membri.
25,00

Introduzione alla teoria macroeconomica

di Ernesto Felli

editore: Giappichelli

pagine: 256

26,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.