Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Innovazione

Manuale di tecnica doganale. Tecnica e legislazione doganale

di Luigi Lombardi

editore: Franco Angeli

pagine: 652

La specializzazione del tecnico degli scambi internazionali esige un continuo aggiornamento professionale per stare al passo d
62,00

Inbound open innovation nelle piccole e medie imprese. Analisi teorica ed evidenza empirica nel settore vitivinicolo

editore: Franco Angeli

pagine: 170

La necessità di rimanere competitive sul mercato e di creare maggior valore ha gradualmente spinto le imprese verso il mutamen
23,00

Antiriciclaggio. Teoria e pratica per professionisti

editore: Franco Angeli

pagine: 140

Il percorso evolutivo della disciplina antiriciclaggio è quanto mai attuale, considerando anche il prossimo recepimento della
20,00

Anti-Blanchard. Un approccio comparato allo studio della macroeconomia

di Emiliano Brancaccio

editore: Franco Angeli

pagine: 242

Una proposta di approfondimento del manuale di Olivier Blanchard e un'agile esposizione didattica del confronto tra il paradigma macroeconomico prevalente e gli approcci alternativi. Terza edizione con varie novità, tra cui un capitolo inedito dedicato al nuovo approccio di Blanchard all'insegnamento della macroeconomia.
20,00

Regole e mercato

editore: Giappichelli

pagine: 734

L'opera "Regole e Mercato" è organizzata in due volumi, il secondo sarà edito nei prossimi mesi. Questo primo volume, articolato in sette sezioni, raccoglie: 1) sia contributi inediti della ricerca (PRIN 20107A8N8C) su "La governance dei mercati nell'Unione Europea", condotta in collaborazione tra l'Università di Siena assieme a Banca d'Italia, Seconda Università degli Studi di Napoli, Università degli Studi di Napoli Federico II, Università degli Studi di Perugia, Università di Roma Tre e Università Cattolica - sede di Milano; 2) sia parte delle relazioni e interventi al Convegno "Regole e Mercato", tenutosi presso l'Università di Siena dal 7 al 9 aprile 2016. Il Convegno, attraverso l'intervento di autorevoli discussant, è stata l'occasione per presentare e discutere, nonché ulteriormente sviluppare, i risultati della ricerca PRIN.
79,00

Servizi per l'impiego e politiche attive del lavoro. Le buone pratiche locali, risorsa per il nuovo sistema nazionale

editore: Franco Angeli

pagine: 358

Il presente volume intende dare conto di alcune esperienze positive di servizi per l'impiego e politiche attive del lavoro rea
42,00

Le agenzie per il lavoro e i lavoratori in somministrazione dopo il «Jobs act». Un'indagine nazionale

editore: Franco Angeli

pagine: 240

La riforma del lavoro - il c.d. Jobs Act, con la legge delega del 2014 e i successivi decreti attuativi - e le due ultime leggi di stabilità, con gli incentivi per i contratti a tempo indeterminato, hanno notevolmente condizionato le dinamiche del mercato italiano del lavoro, sia dal punto di vista dei principali operatori (le Agenzie per il lavoro), sia da quello dei lavoratori. Le performance del comparto delle agenzie per il lavoro italiano hanno evidenziato una sostanziale inversione di tendenza del trend negativo che aveva caratterizzato gli ultimi anni dalla forte crisi del biennio 2008-2009. Nel corso del 2015 il fatturato sfonda la barriera degli 8 miliardi di euro, con un tasso di crescita annuo superiore al 17%. In questo scenario, il volume presenta i risultati del "V Rapporto sull'evoluzione del settore delle agenzie per il lavoro italiane" commissionato dall'Osservatorio Nazionale dell'Ente Bilaterale Nazionale per il lavoro temporaneo (E.BI.TEMP) e del Fondo per la formazione e il sostegno al reddito dei lavoratori in somministrazione (FORMA.TEMP). Il volume è strutturato in quattro parti. Nella prima parte viene presentato l'assetto del comparto e delle performance collettive. Nella seconda parte sono analizzate le strategie intraprese dalle agenzie per il lavoro italiane. La terza parte illustra, invece, i risultati di una ricerca sullo stato di benessere e soddisfazione di circa 11.000 lavoratori in somministrazione a tempo indeterminato e determinato in Italia. L'ultima parte si sofferma sull'andamento delle performance economico-finanziarie del comparto delle agenzie per il lavoro nel triennio 2011-2014, evidenziando le dinamiche congiunturali, i principali andamenti del mercato, i fattori che condizionano il successo aziendale.
26,00

Welfare aziendale e flexible benefit. Nuove tipologie, vantaggi contributivi e fiscali. Completo di casi reali

editore: EPC

pagine: 192

L'approccio è multidisciplinare sul tema Welfare Aziendale e Fringe Benefit: unisce competenze di psicologia della gestione del personale, management, amministrazione, fiscalità ed aspetti legali, con un occhio alle ultime novità normative. Il libro è rivolto a imprenditori di PMI, di grandi aziende e a responsabili di funzione incaricati del Personale (siano essi CEO, HRM, compensation&benefit, CFO) con l'obiettivo di supportare il lettore nel trovare risposte ad alcune domande quali: come erogare benefits senza aumentare i costi? Occorre essere grandi per adottare questi strumenti? Come aumentare la produttività e ridurre i costi? Il testo è, inoltre, arricchito con casi aziendali di successo.
21,00

Il mercato del lavoro in Friuli Venezia Giulia. Rapporto 2016

di Osservatorio del mercato del lavoro

editore: Franco Angeli

pagine: 432

Una panoramica puntuale sullo scenario occupazionale in Friuli Venezia Giulia. Con interventi ricchi di dati, analisi e casi di studio, questo rapporto fotografa l'economia e il mercato del lavoro di una regione che, a dispetto degli ininterrotti venti di crisi, continua a rivelarsi uno dei territori italiani più dinamici e innovativi. Azioni amministrative efficaci, un elevato grado di reattività da parte delle imprese, una radicata propensione alla riqualificazione delle persone, uniti agli effetti della riforma nazionale sul lavoro, hanno consentito al Friuli Venezia Giulia, nel corso del 2015, di riportare il segno più nelle statistiche sull'occupazione, nel contesto di un triveneto e di una nazione che viaggia ancora con il freno a mano tirato. Traversando la complessità tecnologica e delle reti di relazioni economiche e sociali che caratterizzano la modernità, il libro esamina le profonde trasformazioni del tessuto industriale, produttivo, commerciale e dei servizi in Friuli Venezia Giulia, passando al microscopio una imponente quantità di numeri e informazioni. Dalle partite Iva alla disabilità, dalla sicurezza sul lavoro all'export, dai tirocini agli Lpu, dalla formazione professionale ai nuovi servizi dei centri per l'impiego, queste pagine offrono uno sguardo a 360 gradi su quelle che, per molti anni ancora, saranno tra le sfide più impegnative che le amministrazioni pubbliche, a tutti i livelli, saranno chiamate ad affrontare.
37,00

Digital Italy 2016. Per una strategia nazionale dell'innovazione digitale

editore: Maggioli Editore

pagine: 292

Un tema cruciale per lo sviluppo oggi del Paese è certamente quello della diffusione delle tecnologie digitali. Dopo un lungo periodo di sostanziale sottovalutazione dell'importanza di queste tecnologie, recentemente il governo ha espresso l'intenzione di intervenire fattivamente in questo contesto. Il tema è comunque complesso in quanto gli aspetti coinvolti sono molteplici. The Innovation Group ha quindi promosso la creazione di un Advisory Board articolato in Gruppi di Lavoro specialistici che ha visto la partecipazione attiva di oltre 50 figure di rilievo del mondo digitale italiano e internazionale; i lavori hanno portato alla realizzazione dello studio qui presentato che affronta tutti i temi inerenti la trasformazione digitale del Paese. Lo studio ha analizzato le entità e i fattori che sono coinvolti nel processo di innovazione del Paese, illustrando il ruolo e il potenziale delle tecnologie, in particolare di quelle più innovative, fino alla blockchain e al cognitive computing; in funzione della complessità dei temi in analisi e al fine di facilitarne e renderne più razionale l'approccio, ha definito un modello di interpretazione e di implementazione dei fenomeni coinvolti. Il modello viene successivamente applicato ad alcuni ambiti: l'impresa, evidenziando la capacità trasformativa dell'uso delle tecnologie sia sul piano organizzativo sia della produzione e sottolineando come il digitale abiliti nuove imprese (start up) e nuovi modelli economici (sharing economy); i settori e i mercati, arrivando a proporre delle architetture di piattaforma che esplodono il potenziale del digitale all'interno dei settori del Made in Italy; infine, le pubbliche amministrazioni, centrale e locale, per le quali si evidenzia, dato il ruolo chiave che queste svolgono nell'organizzazione complessiva del Paese, la necessità di un'attività preliminare di revisione dei loro processi, così come le opportunità che il nuovo approccio architetturale offre al mondo pubblico, anche in un contesto di partnership pubblico-privato, con un particolare riferimento alla riprogettazione delle realtà amministrative territoriali. Lo studio formula una serie di raccomandazioni e proposte rivolte a tutti gli stakeholder del processo di trasformazione digitale del Paese, fornendo un quadro di intervento organico ed integrato delle iniziative necessarie alla diffusione dell'innovazione digitale nel Paese. Hanno fornito il loro sostegno alla realizzazione dello studio: Accenture, Avanade, BCG - The Boston Consulting Group, Cisco, Engineering, Forcepoint, Gruppo Maggioli, Hewlett Packard Enterprise, Italtel, Microsoft, Nokia, Oracle, Retelit e TIM.
28,00 25,20

L'analisi dell'innovazione nei servizi professionali

di Andrea Tomo

editore: Giappichelli

pagine: 144

Lo scenario competitivo in cui le imprese di servizi professionali si collocano, rende necessaria l'individuazione di dinamiche organizzative e di approcci all'innovazione che consentano di agire tempestivamente - e in maniera strategica - bilanciando le necessità gestionali interne e le pressioni derivanti dal contesto. Le sfide che emergono impongono a tali imprese di interrogarsi sui possibili modelli organizzativi da adottare e sugli approcci strategici all'innovazione, soprattutto nella consapevolezza della crescente necessità di gestire risorse finanziare, umane e tecnologiche, unitamente alle mutevoli relazioni con le Istituzioni, con categorie eterogenee di fornitori e clienti, e con colleghi-concorrenti. In tale prospettiva, il volume propone un approfondimento delle questioni concernenti rinnovazione, anche organizzativa, nei servizi professionali, offrendo un originale punto di vista sul tema, che contemperi gli approcci strategici e la considerazione degli effetti sistematici legati a fattori quali lo sviluppo tecnologico, la diffusione di conoscenze, nonché la dimensione esperienziale, che definiscono e ridefiniscono costantemente i confini e l'operatività dell'impresa professionale. La ricerca si avvale di una disamina teorica delle problematiche legate all'innovazione nei servizi professionali declinandone le diverse implicazioni dal punto di vista strategico e organizzativo e includendo contributi nazionali e internazionali. Inoltre, muovendo dai gap identificati attraverso l'esame critico della letteratura, lo studio presenta un'analisi empirica volta a esplorare le citate problematiche con squisito riferimento al caso dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili in Italia, avanzando interessanti conclusioni la cui rilevanza non si limita al dibattito accademico, ma presenta importanti sviluppi pratici.
14,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.