Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Fantascienza e fantasy

Le gatte che mangiavano le patatine

di Stefania Conte

editore: Morganti Editori

pagine: 304

Il quarto romanzo della 'Signora dei Gatti': nell'emblematico paesino friulano, refrattario come tanti ad accettare le novità, la bislacca famiglia Savorgnan è ancora alle prese con gatti ipersensibili e streghe dedite al male. Mentre Paolo Savorgnan si dedica alla scrittura del nuovo romanzo e alla coltivazione di patate, il gatto Paolino ne combina una delle sue: interra tra i tuberi del padrone alcune patate da cui germogliano gli gnomi Ardito e Vigilante. La moglie Stefania, che ha perduto i magici poteri di chiaroveggenza, si dedica alla nipote Chiara. La bambina, in grado di parlare con i gatti di casa, viene a sapere da Alice e Martina, le gatte golose di patatine fritte, che lei, la sorella Amina e i figli del panettiere Olindo sono il bersaglio della cattiva Medea Mangiabambine. Difatti le tre maligne Isabella, Santina e Ornella si stanno preparando al suo ritorno dalla Transilvania. La strega nera vuole vendicarsi dell'acerrima nemica Stefania e delle streghe bianche Ada, Piera e Attilia. Se non bastasse, in paese fervono i preparativi per l'elezione del nuovo sindaco e Ada la pasticciera crea dei magici budini.
17,00

Il gatto che apriva i cassetti

di Stefania Conte

editore: Morganti Editori

pagine: 256

Terza avventura per la famiglia Savorgnan, sempre alle prese con i gatti magici di casa e questa volta con un benandante. In questa storia è il gatto Paolino, capace di aprire porte e cassetti di ogni genere, a combinarla grossa: rompe un barattolo che custodisce dei folletti. In un emblematico paese di provincia, dove tutto sembra all'apparenza normale e quieto, la famiglia Savorgnan, ognuno a modo proprio, mette un freno alla sempiterna lotta tra il Bene e il Male. Le tre streghe del paese continuano i loro intrighi a scapito degli abitanti buoni e generosi. Un giorno, lo scrittore Paolo Savorgnan riceve una lettera da un uomo che dice di essere un benandante e di avere un pesante segreto da rivelargli. Nel frattempo il gatto Paolino libera due folletti rinchiusi in un vaso da Stefania, strega buona e questi combinano guai a non finire, a iniziare dalla distillazione della bevanda dei miraggi. La pasticciera Ada convola a nozze con il pittore Giacomo, ma l'odio di una donna malvagia farà in modo di rovinare la felicità raggiunta. Sarà Stefania, madre di Ada, con un estremo sacrificio, a fare in modo che il Destino avverso modifichi i suoi piani.
16,00

La gatta che giocava con le farfalle

di Stefania Conte

editore: Morganti Editori

pagine: 240

In questa nuova avventura, seguito del libro "La gatta che vedeva le streghe", Ada Savorgnan ha smesso i panni di psicologa forense e, nella bottega ricevuta in eredità dalla zia Alice, diventa una valente pasticciera. È affiancata dagli amici di sempre, dai genitori ritornati dai loro viaggi intorno al mondo e da nuovi e particolari personaggi. Vive sempre con lei la straordinaria gatta Zoe, diventata nel frattempo mamma di due gattini, uno dei quali è Mia, una micia colorata che possiede la speciale dote di vedere gli esseri fantastici del Mondo di Mezzo. È questa gattina che scorge in giardino, tra le farfalle nate a primavera, alcune farfalle uscite dalla tela di un quadro. In paese, dove sono instabili gli equilibri tra i cattivi e i buoni, arriva un pittore talentuoso con la figlia Amina, una bambina italo-inglese venuta da Kensington, che nasconde un triste segreto. Sarà lei, con l'aiuto di Mia, a catalizzare attorno a sé gli effetti positivi di una magia scaturita dalle farfalle e della bontà degli uomini.
16,00

Sulla via Francigena. A.D. DCCLXXIII. Sulle orme di Giuilsa e Nantelmo

di Giannino Scanferla

editore: CLEUP

pagine: 256

Dieci giornate di cammino, per strade e sentieri del Piemonte e della Lombardia, lungo un tratto della Via Francigena, dal Monginevro fino al Ticino. Il resoconto delle giornate trascorse alimenta e si alterna con il racconto fantastico delle vicende in cui si trovano coinvolti negli stessi luoghi, sul finire dell'ottavo secolo, due giovani innamorati, Giuilsa e Nantelmo, testimoni involontari dell'ultima guerra combattuta tra Franchi e Longobardi. Le sensazioni e le suggestioni provate dal camminante solitario mentre sale alla Sacra di San Michele, oppure attraversa fiumi e risaie della pianura Padana - sono rivisitate nella narrazione immaginaria, dove i personaggi rappresentano l'immutata vicenda umana e le diverse manifestazioni del Male. Il racconto onirico della prima nottata conduce all'ottobre del 773: il giovane pastore Nantelmo guida l'esercito di Carlo Magno sulle montagne della Val di Susa e assiste allo scontro con le truppe di Desiderio e Adelchi. Ne rimane vittima innocente, ma con l'aiuto di Giuilsa, una ragazza orfana dotata di poteri straordinari, riesce a sopravvivere...
15,00

La gatta che vedeva le streghe

di Stefania Conte

editore: Morganti Editori

pagine: 256

Friuli. Ai nostri giorni. Ada Savorgnan è una giovane psicologa forense che vive e lavora in un piccolo paese. Donna colta, riceve inaspettatamente in eredità dalla nonna materna un ricettario e una splendida gatta rossa, di nome Zoe. Un giorno il Giudice del Tribunale di Udine le affida il delicato incarico di compiere una perizia su una donna, Alice Covacich, accusata di aver volutamente appiccato un incendio a una pasticceria. Dopo una serie di traversie, sfidando le ferree procedure che la sua professione le impone, decide di ospitare Alice in casa sua. La nuova ospite, che si dimostra una cuoca provetta e una pasticcera eccezionale, viene accolta a suon di fusa e moine dalla gatta Zoe, che sembra condividere con lei la speciale capacità di vedere ciò che gli altri non possono. La notizia che un'ex internata psichiatrica vive nel borgo di santa Marizza di Varmo innesca una piccola rivoluzione, fomentata dalla strega Rosa Senzaspine e dalle sue perfide amiche. Ada aiuterà l'amica Alice a rifarsi una vita, riscattandosi dal dolore e aprendo un'insolita pasticceria, che otterrà uno strepitoso successo. Ma la congrega di streghe invidiose cospireranno contro Alice, accusandola addirittura dell'assassinio di Amorfo Mediocrino, il marito di Senzaspine. Spetterà alla magica Zoe fare in modo che la verità venga a galla, tra bugie, maldicenze e oscure manovre.
15,00

Il gatto che leggeva Dickens

di Stefania Conte

editore: Morganti Editori

La famiglia Savorgnan vive in un paesino di pianura, arroccata nella propria casa e circondata dall'affetto di amici e gatti. Questo gruppo di creature bipedi e quadrupedi coltiva, a dispetto del vicinato, la curiosità e non si stupisce dei fatti straordinari. Mentre fervono i preparativi per festeggiare il Natale, il gatto di nome Bruno, in grado di leggere le opere di Charles Dickens, decide di fare un regalo particolare a Paolo, lo scrittore. Con l'aiuto della piccola Chiara manda una lettera a Babbo Natale. Lo scritto scatena una serie di eventi fra i quali la realizzazione di un biscotto particolarissimo che dovrà essere impastato e cucinato in segreto da Ada la pasticciera. Paolo Savorgnan è ignaro di essere la causa e il motore dell'ennesimo fatto incredibile che di lì a pochi giorni si manifesterà. Lui è quello che in famiglia si erge a paladino della ragione, per frenare la magica concezione del mondo di moglie, figlia e amiche. Come in "Cantico di Natale", capolavoro di Charles Dickens a cui l'autrice Stefania Conte, chiamata la Signora dei Gatti, rende omaggio, la Vigilia scatena l'apparizione di tre Fantasmi che conducono tutti in un viaggio indimenticabile.
15,00

Seconda stella a destra. La via della pace nella serie televisiva Star Trek the next generation

di Fabrizio Melodia

editore: CLEUP

pagine: 118

Questo libro è una miscela totalmente nuova, una raffinatezza della filosofia attuale. Quanti di noi hanno avuto l'onore di essere ospitati sulla Enterprise del capitano Picard? Ebbene, ecco il fortunato che non solo ha vissuto la fantastica esperienza di una crociera su una nave interstellare ma è stato anche ospite del capitano e ha potuto intervistarlo e ascoltare i suoi ricordi di viaggi fantascientifici che parlano di nuovi mondi, nuove specie viventi ed il tutto non per il dominio del resto dell'universo da parte dell'uomo ma con la sola coscienza di essere testimoni e portatori di un messaggio nuovo di pace e convivenza. Con questo libro l'autore vuole indicare una linea di partenza sulla quale costruire il dialogo di domani. La nuova rotta verso un futuro pacifico è stata tracciata.
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.