Il tuo browser non supporta JavaScript!

FUORI SERVIZIO

Attenzione, controllare i dati.

Libri di G. Murgia

Prontuario cause e malattie di origine lavorativa

editore: EPC

pagine: 1088

Con 242 schede su Malattie Professionali e 202 sui loro agenti causali (chimici, biologici, fisici, Movimentazione carichi, Posture incongrue, Movimenti ripetitivi. Alcol, ecc.), costruite in base alle indicazioni normative e agli indirizzi scientifici più avanzati, si ha la disponibilità di uno strumento innovativo, unico nel suo genere, destinato ad essere un punto di riferimento aggiornato che rimarrà valido per molti anni a venire. In questa seconda nuova edizione, oltre che essere migliorata l'integrazione tra schede "agenti" e schede "malattie", è stato fatto un corposo aggiornamento che ha tenuto conto dell'evoluzione normativa, delle novità del D.M. del 10 Giugno 2014 e degli indirizzi scientifici più avanzati su valori limite, effetti critici, IBE, tutti aggiornati alle pubblicazioni ACGIH 2014 e, per quanto attiene agli agenti cancerogeni, IARC di Ottobre 2014. Sono stati inseriti nuovi capitoli su cause delle malattie, dati epidemiologici, ferite da taglio e da punta nel settore ospedaliero e sanitario, consumo di alcol e stupefacenti e nuove schede; il software allegato al testo, che consente la ricerca rapida, la navigazione, la visualizzazione e la stampa delle schede e delle note tecniche, è stato ugualmente completamente aggiornato.
95,00

Prontuario cause e malattie di origine lavorativa

editore: EPC

pagine: 1024

242 schede di malattie professionali e 202 schede di agenti causali integrate con normativa vigente, valori limite, CLP 1272/2008 e note tecniche per la valutazione del rischio e la definizione dei protocolli sanitari.
95,00

Carta de Logu d'Arborea secondo l'editio princeps (BUC, inc. 230)

di G. Murgia

editore: Franco Angeli

pagine: 714

La Carta de Logu d'Arborea è un corpus di norme scritto in sardo arborense, promulgato dalla giudicessa Eleonora alla fine del
58,00

Migliorare le prestazioni sportive. Superare il doping con la psicologia sperimentale applicata al movimento

editore: Franco Angeli

pagine: 160

Il testo si propone di approfondire le tematiche della prevenzione del fenomeno doping offrendo una chiave di lettura originale e proponendo un'alternativa per il miglioramento della prestazione atletica. Tale alternativa, ancora poco conosciuta in Italia, è rappresentata dalla psicologia sperimentale dello sport, disciplina che studia il ruolo dei processi cognitivi nel regolare le condotte degli atleti. La prima parte del libro è concentrata sulla descrizione del fenomeno doping. Sono illustrate le tappe storiche, la diffusione tra la popolazione e le normative che ne sanzionano l'utilizzo. Vengono poi presentati gli aspetti psicologici e sociali che determinano l'adozione di pratiche dopanti. La seconda parte è dedicata alle alternative. In essa viene illustrato l'approccio sperimentale alla psicologia dello sport e vengono presentate nei dettagli due tecniche di intervento al fine di fornire una sorta di guida pratica per l'applicazione concreta degli strumenti psicologici finalizzati all'ottimizzazione della prestazione. Il libro si rivolge agli studenti di psicologia e scienze motorie ed in generale a coloro che operano in ambito sportivo, ovvero atleti, allenatori, preparatori atletici e psicologi dello sport.
21,00

Collaborative learning. Sistemi P2P, tecnologie open source e virtual learning community

editore: Franco Angeli

pagine: 320

Le opportunità offerte dalle nuove tecnologie, le strategie innovative di apprendimento interattivo, l'accesso multimodale a basi di conoscenza distribuite, la rapida obsolescenza delle competenze individuali ed organizzative, stanno introducendo forti discontinuità nei processi di formazione del capitale umano. Di fronte alle allettanti e disattese previsioni di crescita dell'e-learning, oggi è più che mai necessario interrogarsi sui fattori che ne determinano il successo. In particolare, gli sforzi di ricercatori e manager impegnati in iniziative di e-learning si stanno concentrando soprattutto sul fattore collaborativo, chiaramente identificabile nei driver della nuova generazione dell'apprendimento online: l'impiego di tecnologie Open Source per le scelte tecnologiche di base; l'utilizzo di sistemi Peer-to-Peer (P2P) per la ricerca federata di contenuti; la creazione di Virtual Learning Community per gli aspetti strategici ed organizzativi del processo di apprendimento. Su questi tre caratteri innovativi e sulle loro reciproche interrelazioni si fonda il paradigma del "Collaborative Learning" proposto in questo volume e concepito come un modello olistico che privilegia l'integrazione tra gli aspetti formativi, organizzativi e tecnologici, per trasformare i semplici partecipanti in protagonisti attivi del processo di apprendimento.
32,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.