Il tuo browser non supporta JavaScript!

FUORI SERVIZIO

Attenzione, controllare i dati.

Libri di Ermeneia

Ospedali & salute. Tredicesimo rapporto annuale 2015

editore: Franco Angeli

pagine: 352

Il sistema ospedaliero italiano (cui afferiscono 60,5 miliardi di euro di spesa pubblica e in cui operano 650 mila addetti complessivi) è stato messo sotto osservazione anche quest'anno attraverso il 13° Rapporto "Ospedali & Salute". Il presidio interpretativo 2015 resta stabilmente ancorato a due punti di vista: quello di far dialogare la sanità "reale" (costituita da pazienti, cittadini e dipendenti) con la sanità "finanziaria" (attenta ai livelli di spesa e all'efficienza di funzionamento) e quello di garantire un migliore equilibrio del sistema misto pubblico/privato, previsto dal D.Lgs 592 del 1992 e peraltro percepito ed utilizzato come tale da utenti e cittadini. Dall'insieme dei dati emerge come il sistema ospedaliero pubblico abbia bisogno di affrontare una profonda revisione, non rimandando l'onere di ristrutturazione e di riorganizzazione che gli compete, tanto più che esso utilizza l'86% delle risorse economiche pubbliche per l'ospedalità contro il 14% della componente privata accreditata, la quale continua a fornire peraltro il 27% delle giornate di degenza complessiva.
22,00

Shoe report 2015. Settimo rapporto annuale sul contributo del settore calzaturiero al rafforzamento del Made in Italy

di Ermeneia

editore: Franco Angeli

pagine: 336

Il settimo Shoe Report, promosso da Assocalzaturifici Italiani e realizzato dalla società Ermeneia - Studi & Strategie di Sistema ha fatto il punto sull'andamento del settore nell'anno 2014: tramite l'analisi della congiuntura, rilevando le opinioni dei produttori italiani e degli operatori internazionali intervenuti a theMICAM nel mese di settembre 2014; tramite l'analisi di alcuni processi emblematici di trasformazione, attivati anche a seguito della crisi da parte delle imprese, nonché tramite l'analisi delle tendenze di più lungo periodo, valutate utilizzando gli indicatori di sistema concernenti i fenomeni degli ultimi quindici anni. Si è posto l'accento in particolare dunque su alcuni processi-chiave che le aziende hanno introdotto o rafforzato come reazione attiva nei confronti del ciclo economico attuale. Inoltre si è voluto esaminare il quadro europeo di riferimento, dopo un'analoga analisi condotta nello Shoe Report 2013, attraverso un esame che previlegia la tutela dei consumatori oltre naturalmente che la difesa delle imprese. Il tutto è stato completato da una lettura trasversale dell'andamento del settore calzaturiero attraverso la crisi, ripercorrendo i precedenti sei Shoe Report che hanno seguito, anno per anno, le reazioni del sistema di imprese e la capacità di queste ultime di fronteggiare i problemi e le sfide nuove via via emerse.
40,00

Ospedali & salute. Dodicesimo rapporto annuale 2014

di Ermeneia

editore: Franco Angeli

pagine: 336

Il 12° Rapporto "Ospedali & Salute" continua nella sua funzione di presidio del sistema ospedaliero italiano cui afferisce il 54,3% della spesa sanitaria pubblica totale (61,7 contro 113,7 miliardi di euro) e in cui entrano ogni anno circa 12 milioni e mezzo di pazienti. Anche nel 2014 si è dedicata una particolare attenzione alla persona cioè ai pazienti, alle rispettive famiglie e ai cittadini, attraverso due indagini: una diretta - come di consueto - agli individui e una rivolta ad un campione rappresentativo nazionale di 2.000 care-giver. Quest'ultima ha analizzato il tema pressoché inesplorato delle "giunzioni" cioè dei momenti di passaggio in cui si declina il non sempre facile rapporto tra le diverse istituzioni della salute: nella fase dell'accesso, in quella della permanenza, nella fase delle dimissioni e in quella del post-ricovero.
20,00

Beauty report 2014. Quinto rapporto sul valore dell'industria cosmetica in Italia

di Ermeneia

editore: Franco Angeli

pagine: 272

Con il Beauty Report/2014 si rinnova per il quinto anno consecutivo l'appuntamento con le istituzioni, gli operatori, i media e l'opinione pubblica. L'iniziativa è promossa da Cosmetica Italia - associazione nazionale imprese cosmetiche che ha affidato alla società Ermeneia - Studi & Strategie di Sistema il compito di effettuare un'analisi oggettiva del settore. Lo scopo di fondo è quello di presentare quest'ultimo visto che spesso risulta ancora poco percepito nella sue caratteristiche distintive. Il Beauty Report/2014 ha effettuato il consueto check-up sulle imprese, approfondendo in particolare la loro proiezione all'estero come parte della capacità di essere "resilienti" rispetto alle difficoltà e alle sfide del mercato che diventano occasione per evolvere in continuazione. Inoltre si è messo sotto osservazione un ulteriore anello della filiera cosmetica (dopo quelli dell'acconciatura, delle farmacie e delle profumerie, affrontati nei precedenti tre anni): quello della Grande Distribuzione Organizzata (GDO) che con un fatturato di 3,6 miliardi di euro rappresenta il 37,6% delle vendite di prodotti cosmetici nel nostro Paese. Infine si è fatto il punto sugli atteggiamenti e sui comportamenti di acquisto da parte dei consumatori che sono diventati sì più attenti rispetto ai loro acquisti, ma anche orientati a preservarli e a qualificarli attraverso il ricorso alla multicanalità.
30,00

Shoe report 2014. Sesto rapporto annuale sul contributo del settore calzaturiero al rafforzamento del Made in Italy

di Ermeneia

editore: Franco Angeli

pagine: 336

Per il sesto anno consecutivo viene presentata la situazione e la possibile evoluzione del settore calzaturiero italiano. Come di consueto sono messi in luce i fenomeni maggiormente rilevanti dell'anno e inoltre viene effettuata un'analisi approfondita su un panel di imprese. Si esaminano in tal modo i comportamenti di queste ultime nei confronti dell'attuale ciclo economico, prendendo in considerazione l'andamento degli ordinativi, del fatturato, del clima di fiducia, dell'occupazione e degli investimenti. Ma quest'anno si è anche effettuato un approfondimento particolare sui Distretti calzaturieri italiani attraverso un doppio strumento: un Focus Group effettuato in ogni realtà distrettuale e un questionario ad hoc sulle condizioni attuali del Distretto, sulle sue trasformazioni nel tempo e sulle sue prospettive future.
40,00

Un neo-welfare per l'Italia. Autoprotezione, mutualità e cooperazione. Rapporto 2014

di Ermeneia

editore: Franco Angeli

pagine: 240

Gli effetti di una crisi lunga e profonda come quelli che stiamo vivendo si sono ormai ampiamente manifestati sul piano dell'occupazione, del reddito, dei consumi, del risparmio, degli stili di vita delle persone. Uno dei risultati più evidenti è il progressivo impoverimento del ceto medio che si accompagna alla graduale riduzione delle coperture del welfare pubblico. E tuttavia la crisi sollecita nel corpo sociale anche una reattività diffusa, a volte sotterranea e a volte più esplicita, che implica e mostra contemporaneamente l'assunzione di una maggiore responsabilità sul fronte dell'autoprotezione individuale, familiare e collettiva. Sta in altre parole crescendo una sorta di neo-welfare di fatto, in cui convergono coperture pubbliche, coperture assicurative private, aziendali e di categoria, mutualismo spontaneo ed esperienze di cooperazione di varia origine ed ambito. Il Gruppo Assimoco ha deciso perciò di promuovere un Rapporto su questi temi, affidato alla Società Ermeneia, da mettere a disposizione del Paese che oggi si trova a dover reinterpretare se stesso e il proprio futuro anche nel campo del welfare. I temi richiamati sono stati esplorati attraverso due indagini di campo: la prima su un campione nazionale rappresentativo di cittadini italiani adulti e la seconda su un parallelo campione nazionale di clienti Assimoco. Il Rapporto contiene anche un interessante confronto a livello internazionale con un'indagine svolta sul mercato tedesco.
40,00

Shoe Report 2012. Quarto Rapporto Annuale sul contributo del settore calzaturiero al rafforzamento del Made in Italy

di Ermeneia

editore: Franco Angeli

pagine: 320

Anche per il 2012 ANCI - Associazione Nazionale Calzaturifici Italiani ha promosso il consueto rapporto annuale che ormai ha raggiunto la quarta edizione, curata dalla società Ermeneia di Roma. L'analisi approfondisce le modalità con cui il settore sta attraversando la crisi economica, sottolineando la capacità di tenuta del tessuto delle imprese che sanno presidiare in maniera significativa la loro capacità di export, con incrementi a due cifre. Ciò non toglie che i problemi di quotidiana gestione si facciano sentire, soprattutto sotto il profilo dei rapporti col sistema del credito e dell'efficienza dei soggetti pubblici che possono sostenere la forte spinta verso l'internazionalizzazione del settore.
40,50

Ospedali & salute. Nono rapporto annuale 2011

di Ermeneia

editore: Franco Angeli

pagine: 336

Il Rapporto Ospedali & Salute/2011 continua a svolgere la sua funzione di presidio culturale per quanto riguarda lo sviluppo dei servizi ospedalieri del nostro Paese. Si tratta di un ambito particolarmente importante nel quadro delle azioni di tutela della salute dei cittadini, a cui fa capo il 55% della spesa pubblica per la sanità, con una rete complessa di istituti e di attività cui accedono ogni anno all'incirca 14 milioni di cittadini e in cui operano 650 mila addetti. L'obiettivo del Rapporto è quello di mettere annualmente sotto osservazione una realtà in costante trasformazione, in modo da offrire agli operatori, ai decisori e alla pubblica opinione analisi e riflessioni che investono sia le modalità con cui vengono svolti i servizi ospedalieri sia le modalità con le quali i cittadini richiedono e valutano questi ultimi. La struttura consolidata del volume (basata sull'illustrazione dei fenomeni più importanti dell'anno, su un'indagine congiunturale delle relazioni che intercorrono tra le famiglie e l'ospedalità, nonché sulla predisposizione dei consueti indicatori statistici) è stata arricchita quest'anno da un'indagine apposita su poco meno di 200 strutture private accreditate e non accreditate.
21,50

Beauty report 2011. Secondo rapporto sul valore dell'industria cosmetica in Italia

di Ermeneia

editore: Franco Angeli

pagine: 256

Beauty Report 2011 è il secondo Rapporto sull'industria cosmetica in Italia, promosso da UNIPRO - Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche e realizzato dalla società Ermeneia - Studi & Strategie di Sistema. Si rinnova così l'appuntamento annuale di informazione, di interpretazione e di confronto sul settore, diretto a operatori economici, consumatori, media e istituzioni, allo scopo di far conoscere meglio la realtà economico-imprenditoriale e di presidiare l'attraversamento dell'attuale fase di crisi con le necessarie "mutazioni" che ci attendono.
27,50

Internet over 60. Le tecnologie digitali per la generazione matura

di Ermeneia

editore: Franco Angeli

pagine: 336

Tre indagini di campo, condotte su altrettante categorie di anziani italiani con riferimento alla conoscenza e all'uso di Internet, evidenziano non solo la socializzazione già avvenuta allo strumento, ma anche una significativa domanda inevasa di conoscenza e di impiego del medesimo, cui è opportuno ed anzi necessario dare risposta. Del resto anche gli altri Paesi stanno battendo questa strada, consapevoli che esiste un potenziale nascosto non solo di mercato e di servizi pubblici da attivare, ma anche una domanda di cittadinanza a pieno titolo che proviene dagli ultrasessantenni, desiderosi di essere parte attiva delle nostre società mature, da riattivare in ogni loro componente. Uscire in avanti dall'attuale fase di mutazione, non solo economica o tecnologica ma anche demografica e sociale, costituisce uno sforzo su cui converge un doppio interesse di Telecom Italia - soggetto promotore del presente Rapporto - in quanto azienda di servizi avanzati, ma anche come soggetto che interpreta e accompagna i bisogni di trasformazione del nostro Paese.
38,50

Shoe report 2011. Terzo rapporto annuale sul contributo del settore calzaturiero al rafforzamento del Made in Italy

di Ermeneia

editore: Franco Angeli

pagine: 288

Lo Shoe Report/2011, giunto alla sua terza edizione, intende svolgere una funzione di osservazione, interpretazione e proposta, che riguarda il settore calzaturiero italiano. L'iniziativa è stata promossa da A.N.C.I. Associazione Nazionale Calzaturifici Italiani - e ha lo scopo di far conoscere meglio a decisori, operatori economici e media un settore che rappresenta una componente significativa del Sistema-Moda e del più vasto Made in Italy. L'analisi condotta quest'anno mette in luce segnali di controtendenza rispetto al 2010, indicando così l'affacciarsi di una certa ripresa a livello internazionale che lascia tuttavia ancora aperti interrogativi su intensità, estensione e durata di essa. Il settore è stato descritto attraverso la consueta analisi congiunturale sugli operatori italiani e su quelli stranieri, l'approfondimento successivo delle modalità con cui gli imprenditori hanno reagito e stanno reagendo alla crisi e un'indagine monografica sui rivenditori italiani al dettaglio di calzature che devono affrontare oggi una domanda interna in calo. Il tutto è completato da una specifica sezione dedicata agli indicatori statistici che consentono di avere una visione evolutiva degli ultimi dieci anni per quanto riguarda le aziende, gli addetti, la produzione, l'export e l'import, i consumi, i raffronti internazionali. Nell'insieme emerge un'elevata consapevolezza e un impegno pronunciato del mondo imprenditoriale calzaturiero nell'affrontare la crisi.
31,50

Ospedali & salute. Ottavo rapporto annuale 2010

editore: Franco Angeli

pagine: 336

Obiettivo del Rapporto su Ospedali & Salute è di mettere annualmente sotto osservazione una realtà in costante evoluzione, in modo da offrire agli operatori, ai decisori e alla pubblica opinione analisi e riflessioni che investono sia le modalità con cui si offrono i servizi ospedalieri sia le modalità con le quali i cittadini richiedono e valutano questi ultimi. Ormai per l'ottavo anno il Rapporto Ospedali & Salute 2010 esplora l'argomento dei servizi ospedalieri che risultano un ambito particolarmente importante per la salute dei cittadini. A tali servizi fa capo il 54,9% della spesa pubblica per la sanità, con la quale viene finanziato un insieme di strutture articolate e distribuite su tutto il territorio nazionale: aziende ospedaliere, ospedali in gestione diretta, cliniche universitarie e IRCCS, nonché ospedali privati accreditati di vario tipo. Si è in presenza di una rete complessa di istituti e di attività cui accedono annualmente più di 14 milioni di cittadini e in cui operano all'incirca 650 mila addetti. L'obiettivo del Rapporto è quello di mettere annualmente sotto osservazione una realtà in costante evoluzione, in modo da offrire agli operatori, ai decisori e alla pubblica opinione analisi e riflessioni che investono sia le modalità con cui si offrono i servizi ospedalieri sia le modalità con le quali i cittadini richiedono e valutano questi ultimi.
22,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.