Il tuo browser non supporta JavaScript!

FUORI SERVIZIO

Attenzione, controllare i dati.

Libri di Benedetti F.

Perfectionnement italien

di F. Benedetti

editore: Assimil Italia

26,90

Perfectionnement italien

di F. Benedetti

editore: Assimil Italia

79,90

Lectures 2015

editore: Giappichelli

pagine: 88

9,00

Diventa un property finder. Manuale pratico

editore: Franco Angeli

pagine: 144

Property finder, personal shopper immobiliare, home hunter, flat hunter, o, in italiano, agente del compratore, mediatore del compratore, intermediario del compratore, cacciatore di immobili... Sono tutti nomi alternativi per definire la figura dell'agente immobiliare che lavora "per" una persona che sta cercando di acquistare o prendere in locazione un bene immobile senza rivolgersi ad un'agenzia tradizionale o impegnarsi direttamente nella ricerca. Il property finder, dunque, è colui che offre un servizio su misura coordinando tutte le fasi della ricerca dell'immobile, la successiva analisi di tale bene, arrivando fino alla chiusura del contratto definitivo e oltre. Come diventare, allora, property finder? Questo manuale, scritto da un property finder e da un formatore immobiliare, mostra, passo dopo passo, come prestare al meglio tutti i servizi che questi deve saper offrire, dall'incontro con l'acquirente alla chiusura della trattativa, fornendo il metodo operativo, gli strumenti e le tecniche proprie del property finder professionale.
19,00

Effetti placebo e nocebo. Dalla fisiologia alla clinica

di Fabrizio Benedetti

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 476

Dare un placebo significa consegnare un involucro senza contenuto, ma la scatola vuota agisce sulla mente del paziente, proprio come farebbe un farmaco, attivando o inibendo sinapsi, alterando le quantità di neurotrasmettitore in specifiche aree del cervello e modificando l'attività cerebrale in modi oggi facilmente accessibili all'indagine scientifica. I placebo non sono soltanto vecchie pillole di zucchero ma possono essere qualcosa con il potere di agire sulle aspettative del paziente. I placebo sono fatti di parole, simboli, rituali, significati, la cosa importante non è il mezzo usato ma i cambiamenti che induce nell'attività neurale e come questi cambiamenti si ripercuotono sulle funzioni psicologiche e corporee. I placebo modulano le stesse vie biochimiche sulle quali agiscono i farmaci della pratica medica routinaria. Ma questa considerazione dovrebbe essere capovolta. Infatti sarebbe più appropriato dire che i farmaci utilizzano le stesse vie biochimiche di parole, simboli, rituali e significati dato che questi sono molto più antichi dei farmaci.
35,00

Alienazione e personazione nella psicoterapia della malattia mentale

di Gaetano Benedetti

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 352

Questo volume illustra una teoria della schizofrenia che, unendo concezioni psicoanalitiche a esperienze di psicoterapia sintetica, mostra il volto interno della schizofrenia: l'esperienza del malato nello specchio dell'esperienza terapeutica.
34,00
11,50

Il diritto privato delle sezioni unite

di A. M. Benedetti

editore: La Tribuna

pagine: 221

Il diritto privato attuale non è più solo quello del Codice civile e delle leggi speciali. Le decisioni delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione sciolgono nodi, compongono contrasti, risolvono problemi, finendo così col porre una serie di "regole", di formazione giurisprudenziale, che concorrono a definire l'identità del diritto privato così come esso è oggi. Gli operatori del diritto - dallo studente al professionista - non possono così ignorare i contenuti di sentenze dalle quali i giudici, investiti di analoga questione, ben difficilmente potranno derogare. Questo volume comprende alcune delle principali decisioni delle Sezioni Unite in materia di contratto e responsabilità; ogni decisione, il cui testo è riportato per intero, viene commentata in modo chiaro ed esauriente, al fine di consentirne un'agile quanto esaustiva comprensione.
25,00

Oggettività esistenziale dell'interpretazione. Studi su ermeneutica e diritto

di Giuseppe Benedetti

editore: Giappichelli

pagine: 288

"... per quanto le leggi possano essere particolareggiate non cesseranno forse mai d'aver bisogno di interpreti": così Manzoni (La Colonna infame, II) rappresentava la vocazione ermeneutica del diritto. La filosofia contemporanea ha svelato che il comprendere è modo d'essere dell'esistenza umana. Il problema dell'interpretazione va dunque pensato in un nuovo orizzonte, a muovere dalla consapevolezza che il soggetto-interprete è ontologicamente situato nella struttura del circolo ermeneutico. La storicità dell'interprete induce l'esigenza di riproporre la questione dell'oggettività, specie per il giurista, chiamato già sempre a ricercare soluzioni certe dei conflitti sociali. Il problema va tematizzato: scacciata la tentazione di eliminare uno dei due termini, deve riflettersi proprio sulla connessione tra oggettività quel che deve essere - ed esistenza dell'interprete - quel che è. Dunque, sull'ineludibile oggettività esistenziale dell'interpretazione. Si può, e in che misura, sfuggire al destino esistenziale del "Forse"?.
33,00

Italien. Cahier d'exercices. Faux-débutants

di Benedetti Federico

editore: Assimil Italia

pagine: 128

11,50

Giudecca graffiti

di Michele Benedetti

editore: Editoriale Programma

pagine: 130

Venezia - Anni '70 - nell'isola della Giudecca un gruppetto di ragazzini si scontra per la prima volta con il problema dell'esodo veneziano verso la terraferma. Fra i loro giochi quotidiani e la freschezza delle loro età serpeggia la miseria, covano piccoli rancori e incombe la realtà della vita che ruba poco a poco la loro spensieratezza. Sullo sfondo le loro famiglie: madri stanche e sfiduciate, padri dalle mani callose e i sogni infranti, vicine pettegole, giuramenti e spergiuri, voli di farfalle e fogne rotte; le calli e i campielli della Giudecca di una lontana estate calda. In questo vivace quotidiano rincorrersi sboccia fra i protagonisti un forte sentimento di amicizia che supera i piccoli dissidi quotidiani, cancella le sottili ipocrisie, va oltre le reciproche forze e debolezze, e cerca in questo modo di scacciare via la paura dell'ignoto.
12,00

Il cervello del paziente

di Fabrizio Benedetti

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 304

In questo libro l'autore fornisce i dati scientifici delle scoperte e dei progressi più recenti delle neuroscienze, utili a spiegare sia i sistemi biologici coinvolti nell'interazione medico-paziente, sia il loro significato evoluzionistico. L'affrontare il rapporto medico-paziente da una prospettiva neuro-scientifica può presentare qualche vantaggio? Io credo di sì, per parecchie ragioni. La prima è ovvia: le neuroscienze sono interessate alla comprensione del funzionamento del cervello, e questo particolare incontro sociale può svelare i meccanismi delle funzioni cerebrali superiori, quali la fiducia e la speranza. La seconda ragione è che i medici, gli psicologi e il personale sanitario possono comprendere meglio le alterazioni da essi indotte nel cervello dei loro pazienti. Con questa conoscenza neuroscientifica in mano, il personale sanitario "vede" in maniera diretta come parole, attitudini e comportamenti attivino e inattivino molecole, aree corticali e sistemi sensoriali nel cervello dei pazienti. Io credo che questa "visione diretta" del cervello del paziente possa contribuire a incoraggiare un comportamento empatico e compassionevole da parte del personale sanitario. La terza ragione è legata alla seconda: sono convinto che i medici, gli infermieri e il resto del personale medico possano trarre beneficio dall'insegnamento delle Neuroscienze della Relazione Medico-Paziente nelle Facoltà di Medicina e nei Corsi di laurea in Infermieristica, come pure nei corsi di Psicologia.
32,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.