SPEDIZIONE GRATUITA per ordini sopra i 50 €

 

SERVIZIO CLIENTI 0541.628764 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

 

Dal 29 Luglio al 24 di Agosto le spedizioni potrebbero subire dei ritardi a causa della chiusura estiva

 

Cerca nel Sito

GIURISPRUDENZA RAGIONATA 2015 - DIRITTO AMMINISTRATIVO

Le sentenze più significative per la preparazione ai concorsi nelle Magistrature
Dettagli

Questo Volume monitora in modo ragionato le svolte giurisprudenziali amministrativistiche più significative dell'ultimo anno al fine di armare concorsisti, professionisti e operatori di una bussola che consenta loro di navigare nel sempre più tempestoso mare pretorio. Si tratta, in ultima analisi, di uno strumento che, con riferimento agli argomenti più sensibili, riporta il testo della sentenza e lo inquadra nell'ambito del dibattito dottrinale e giurisprudenziale. I passaggi più significativi delle pronunce sono evidenziati in grassetto per consentire al lettore l'immediata comprensione dei principi di diritto espressi dalla decisione. Tra le numerose sentenze delle Supreme Magistrature riportate nel presente volume, si segnalano sul versante europeo quella della Corte giust. U.E., 4 marzo 2015, in causa C-53413 in tema di responsabilità ambientale e quella della stessa Corte sez. V, 11 dicembre 2014 in causa C-440/13, in tema di revoca del bando di gara. Sul versante nazionale, invece, di grandissima attualità sono le pronunce dell'Adunanza Plenaria, 4 marzo 2015, n. 2, che rimette alla Consulta la questione di legittimità costituzionale sulla irrevocabilità delle sentenze del G.A. in contrasto con normativa CEDU, nonché della Cass. civ., Sez. Un, 20 ottobre 2014, n. 22609, sui requisiti dell'ente in house e sul riparto di giurisdizione delle controversie che vedano protagonista tale soggetto giuridico. Da ultimo, anche quest'anno, vorrà consentirci il lettore un piccolo vezzo nel segnalare due pronunce della V Sezione del Consiglio di Stato, alla quale appartengono i due autori del presente volume, che hanno affrontato due temi di particolare attualità sul versante concorsuale ossia quello del danno da ritardo (Cons. Stato. Sez. V, 10 febbraio 2015, n. 675) e dell'irrisarcibilità dei danni evitabili (Cons. Stato, sez. V, 1° dicembre 2014, n. 5917). 

Ulteriori informazioni
Pagine 174
Editore Dike Giuridica Editrice
Autore Francesco Caringella, Luigi Tarantino
Anno Edizione 2015
Mese Edizione Aprile
ean 9788858204382
Spesso acquistati insieme

Back to top